You are here

Delegations News

Delegazione Budapest - riunione conviviale

14 June 2022,

Incontro conviviale della Delegazione di Budapest al ristorante Pomo d’Oro, con altissima soddisfazione dei presenti. Una vera e propria degustazione del pesce azzurro declinato nelle sue varie tipologie e gusti, il tutto condito dalla abilità indiscussa dello chef Rosario Simeoli, poderosa freccia all’arco della ristorazione italiana d’eccellenza a Budapest. Il menu, concordato tra Simposiarca e chef, ha brillato per raffinatezza e sapiente combinazione di gusti e sapori, esaltando i palati della folta schiera di Accademici presenti e suscitando il plauso di S.E. Ambasciatore Manuel Jacoangeli, gradita presenza della serata. Il Delegato Michele Fasciano ha relazionato sui principali aspetti del Nuovo Statuto e del Nuovo Regolamento recentemente approvati.

Delegazione Svizzera Italiana - riunione conviviale

14 June 2022,

La Delegazione della Svizzera Italiana si è ritrovata presso l’Antica Osteria del Carlin a Claro per una serata conviviale pre-estiva dove lo chef Salvatore Squillante ha deliziato i presenti con un ottimo menu. Ospiti della serata: Davide Delorenzi (foto 1), membro del consiglio direttivo dell’associazione “Amici del Monastero” - che promuove e valorizza la vita del Monastero - che ha raccontato la vita della Comunità Benedettina del Monastero di Claro; Vincenzo Meroni, viticoltore e proprietario dell’Azienda Meroni di Biasca che ha commentato tutti i vini in abbinamento. Presente anche l’Accademico di Singapore-Malaysia-Indonesia Alberto Martinelli. Foto 1. Davide Delorenzi. Foto 2. Da sinistra, il Vice Delegato Francesca Bonifaccio Meschini, lo chef Salvatore Squillante e il Delegato Emilio Casati. Foto 3. Il menu. Foto 4. Risotto riserva San Massimo mantecato alla crema di carote e zenzero e gambero rosso di Mazara.

Legazione Tokyo - riunione convivale

6 June 2022,

La Legazione di Tokyo (foto 1 e 2) si è ritrovata il presso la Trattoria della Lanterna Magica a Shinagawa, ristorante di lunga tradizione con una brigata di cucina appassionata di cucina italiana tradizionale. Simposiarca Lorenzo Grimaldi che, supportato dalla Legata Emanuela Orighi e dallo chef Miura Yoshifumi, ha illustrato il menu della serata che, sulla scia dei recenti festeggiamenti del 2 giugno, si è ispirato a un viaggio ideale da nord a sud nella nostra bella Penisola. Lorenzo ha dedicato parte della sua presentazione alla Cipolla di Tropea, ingrediente principale di una molto apprezzata pasta del nostro menu, evidenziando la storia, le peculiarità e gli aspetti nutrizionali di questo prodotto IGP italiano di grande pregio. Oltre alla qualità dei piatti degustati merita una menzione il servizio molto attento e puntuale oltre che la disponibilità di tutta la brigata di cucina e del personale di sala.  Un ristorante visitato con grande soddisfazione. La Conviviale è stata anche l’occasione per consegnare allo stesso Lorenzo Grimaldi le Insegne accademiche (foto 3).

Delegazione Cosenza - evento conviviale

4 June 2022,

È stata Caterina Ceraudo del ristorante Dattilo di Strongoli (KR) la prima di "Incontri con le Stelle" (foto 1), l’ultima iniziativa della Delegazione di Cosenza che, in aggiunta alle tradizionali scadenze accademiche e d'intesa con le Delegazioni competenti per territorio, si prefigge di allargare gli orizzonti delle conoscenze conviviali verso i ristoranti "stellati" o testimoni di specifiche unicità, partendo dalla Calabria. “Con la piacevole e complice accoglienza della Delegazione di Crotone e del Delegato Sergio D'Ippolito - ha commentato Rosario Branda Delegato di Cosenza - si è dato vita ad una giornata stimolante particolarmente apprezzata da tutti gli Accademici presenti, ricca di novità e spunti di riflessione” (foto 2). Ben presentati e realizzati i piatti preparati per l’occasione (foto 3 e 4), nel rigoroso rispetto delle materie prime di stagione e di territorio, così come della migliore tradizione gastronomica della terra di Calabria.

Delegazione Utrecht - riunione conviviale

4 June 2022,

Nuovo appuntamento della Delegazione di Utrecht nel ristorante "Da Claudio" a Huissen sotto la guida del Simposiarca Luca Consoli anche in occasione della ricorrenza della scomparsa, poco più di un anno fa, del fondatore Luca Feboli. La figlia Andrea in sala e lo chef Raphael Renjaan (genero del compianto Feboli) offrono ai commensali un benvenuto caloroso e si impegnano al massimo per proporre un servizio e un livello di cucina al passo del loro padre e maestro. Per gli Accademici, In apertura, uno squisito tramezzino e un ottimo carpaccio di polipo seguiti da saporiti ravioli agli scampi cotti alla perfezione così come anche la migliore portata della serata, il Falsumagru, veramente eccellente. A chiudere, un tris di dolci fatti in casa. Un punto di merito ai vini, proposti in un riuscito abbinamento. La serata è stata allietata dalla investitura del nuovo Accademico Gert-Jan van Teeffelen (in foto 1 con il Delegato Aristide Spada) e l’annuncio della nomina ad Accademica onoraria per la signora Enrica van der Avort- Panigo (foto 2).

Delegazione Alcamo-Castellammare del Golfo - evento

31 May 2022,

Premiati tutti gli alunni di una classe di 2’ media dell’Istituto Bagolino di Alcamo con le copie del libro “Storia della Cucina Italiana a fumetti” donate dalla Delegazione di Alcamo-Castellammare del Golfo. Gli alunni hanno partecipato con profitto e interesse all’attività didattica di laboratorio di cucina coordinata dalla prof.ssa Anna Scandariato e dalla prof.ssa Fiorenza Provenzano. Durante il percorso dell’attività, di durata semestrale e svoltasi nell’orario continuato della scuola, gli alunni si sono distinti nella preparazione di dolci tipici della tradizione del territorio e nelle varie preparazioni di pasta fresca, acquisendo manualità ed esperienza. Foto 1. Da sinistra la prof.ssa Anna Scandariato, il Delegato Liborio Cruciata, la prof.ssa Fiorenza Provenzano. Foto 2 e 3 momenti della premiazione.

Delegazione Biella - riunione conviviale

27 May 2022,

La Delegazione di Biella ha organizzato un convivio sulla razza autoctona di vacca locale, la Pezzata Rossa di Oropa, presente tra le valle dei torrenti Elvo e Oropa. La Pezzata Rossa d’Oropa è un animale in via di estinzione che si adatta bene agli ambienti scoscesi e impervi di alta montagna; ha il mantello pezzato bianco, rosso e nero. La sua carne è saporita e il suo latte viene utilizzato per produrre la tipica toma biellese ed il burro d’alpeggio. La serata presso il ristorante alpestre “Circolo San Grato“ di Sordevolo è stata introdotta dalle relazioni di due esperti: Francesca Ribaldone, neo laureanda in “Produzione e gestione degli animali in allevamento e selvatici”, che ha presentato la parte zootecnica, mentre la parte sulla valorizzazione della carne di Pezzata Rossa in campo alimentare è stata curata da Alberto Mosca, titolare di una macelleria. È seguita una degustazione sul tema.  Foto 1. La Delegata Maria Luisa Bertotto mentre introduce la serata. Foto 2. I due relatori Ribaldone e Mosca. Foto 3. Da sinistra: lo chef Marco Botto, Francesca Ribaldone, la Delegata Bertotto e Alberto Mosca. Foto 4. Partecipanti.

Delegazione di Messina – evento conviviale

27 May 2022,

Gradita visita della Delegazione di Fermo ospitata dalla Delegazione messinese presso l’associazione “Il Circolo”. Il Delegato (Foto 1), dopo il caloroso benvenuto al Delegato Fabio Torresi e agli amici Accademici fermani (fra i quali era presente Cristofaro La Corte, già Questore di Messina), ha illustrato il menu, filologicamente basato sulla carta di un ristorante messinese del 1902. È stato il Simposiarca Attilio Borda Bossana, Consultore e Direttore del Centro Studi della Sicilia Orientale, a rappresentare ai numerosissimi commensali nel sontuoso salone d’epoca (Foto 2), l’ultra secolare storia delle pietanze servite, facendo anche riferimento al suo libro “Il Cibo Italiano negli Stati Uniti”, edito dalla Delegazione. Il Delegato ha quindi consegnato il materiale associativo ad alcuni dei nuovi Accademici (Foto 3, da sinistra Emilia Ciriaco, Marisa Renda, Natale Naccari e Luigi Hyerace). Unanime l’apprezzamento manifestato allo chef Massimiliano Usbergo e alla sua squadra di cucina e di sala da parte di tutti gli Accademici e dagli Accademici marchigiani, festosamente ritratti nella foto 4.    

Delegazione Valdarno Fiorentino - riunione conviviale

27 May 2022,

La Delegazione del Valdarno Fiorentino si è riunita presso il ristorante Il Vescovino a Panzano in Chianti. Il clima mite ha favorito la conviviale all'aperto, su una terrazza panoramica e in un contesto incantevole. I Simposiarchi Assia Olivieri e Paola Mainardi, con lo chef Sergio Roncaratti, hanno preparato un menu veramente gustoso, a partire da una delicata tartare di melanzane, condita con miele, lamponi, finocchietto e menta, proseguendo con deliziosi pici all'aglione, pollo del Valdarno o bavetta di manzo allo spiedo e finendo con un ottimo tiramisù (foto 2-3-4). Durante la serata il Delegato Sandro Fusari ha illustrato agli Accademici le principali novità in merito alla recente approvazione del nuovo Statuto e i Simposiarchi, coadiuvati dai proprietari e gestori del ristorante, Renata e Sergio Roncaratti, hanno raccontato, con dovizia di particolari e contagioso entusiasmo, i prodotti utilizzati, le ricette seguite, i piatti serviti e la storia del locale. I prodotti utilizzati sono tutti del territorio, l'abbinamento dei vini equilibrato, la cortesia e la disponibilità dei gestori a raccontare la loro esperienza è stata molto apprezzata. Al termine della serata sono stati consegnati a Renata e Sergio Roncaratti alcuni volumi dell'Accademia (foto 1).

Delegazione Val d'Ossola - riunione conviviale

26 May 2022,

Appuntamento al ristorante “Pane & vino” nella centralissima piazza Cavour di Domodossola per gli Accademici della Val d’Ossola. Il ristorante propone un‘offerta ricca di prodotti tipici della cultura gastronomica del territorio, in un ambiente rustico ma al contempo accogliente e ben curato; ciò ha permesso agli Accademici di passare una serata gradevole, in un ambiente ospitale e piacevole (foto 1). L’organizzazione della serata è stata curata dal Delegato Paolo Rossi con lo chef Maurizio Pozzoli (foto 2). Il Delegato ha accolto i presenti illustrando le attività accademiche future e relazionando sulla partecipazione a diverse riunioni conviviali dell’area Piemonte est e all’Assemblea dei Delegati svoltasi recentemente a Baveno. Il menu, tipicamente piemontese, con antipasti (foto 3 vitello tonnato; insalata russa, battuta di fassona piemontese), tonno di coniglio, e ancora peperoni in bagna cauda e lingua in salsa verde. Il piatto principale, la rinomata panissa vercellese, che racchiude tutti i sapori della tradizione contadina piemontese: riso, fagioli freschi e salame. Per concludere, la torta pane latte e gelato alla vaniglia (foto 4). Al termine della serata, gli Accademici si sono intrattenuti a lungo a chiacchierare, sorseggiando il liquore di genziana della casa. Cortese e disponibile il personale, nonostante le ore piccole. 

Delegazioni Verona e Rovereto e Garda Trentino - riunione conviviale

25 May 2022,

Le Delegazioni di Verona e di Rovereto e del Garda Trentino si sono riunite nella Valpolicella Classica. La preziosa amicizia che le unisce e il fortissimo interesse per i luoghi e i prodotti del territorio veronese, le ha portate a visitare due realtà di grande interesse. Ospiti nel tardo pomeriggio della Cantina Rubinelli Vajol, nel cuore della Valpolicella Classica, a pochi passi dai tufi millenari della Pieve romanica di San Floriano, attraversando i vigneti, il fruttaio e la cantina. Alberto, con innata passione e competenza, li ha condotti in uno straordinario percorso contraddistinto da colori, profumi ed impareggiabili sapori. Elementi che qualificano l’unicità delle sue vigne, delle sue uve e del suo vino. Amarone, Ripasso, Valpolicella Classico superiore, Classico ed il Recioto. Quest’ultimo, abbinato splendidamente, al lardo di Colonnata. La serata è proseguita con l’accoglienza della famiglia Scandogliero del ristorante “Le 4 Ciacole”. Bottegai da ben tre generazioni che si sono tramandate, con amore e passione, il culto per l’arte culinaria. Cucina semplice ma curata e straordinari formaggi selezionati ed affinati da Tiziano Scandogliero. A conferma dell’ottima riuscita del convivio, i due Delegati Fabrizio Farinati e Germano Berteotti hanno donato a Marco Scandogliero, cuoco e sommelier professionista AIS, il piatto in silver dell’Accademia. Un’altra importante tappa del percorso accademico condiviso dalle due Delegazioni.

Delegazione Milano Navigli – riunione conviviale

22 May 2022,

“La tradizione e il territorio. I neo Accademici si raccontano” è stato il tema della conviviale che si è svolta fra gli ulivi di una terrazza meneghina (foto 1) per festeggiare tre nuovi ingressi nella Delegazione Milano Navigli: Alessandro Furlan, Cesare Invitti di Conca, Francesco Zappone (tutti in foto 2 con la Delegata Cristina Ciusa). E raccontare la contaminazione tra culture del territorio ha portato gli Accademici a scoprire la cucina di El Ganassin, ristorante nella zona residenziale Washington Solari in una Milano quasi nascosta. Nato un anno fa dalla sinergia di due anime, una milanese con Giorgio Gibelli e una cinese con Feng Ye, da vent’anni nel settore della ristorazione urbana. In cucina Bruno Manganaro (in foto 3 con la Delegata), che attraverso le ricette di tradizione lombarda esplora nuove forme di espressione culinaria con preparazioni e ingredienti orientali. Nell’incontro dei sapori la scelta enologica, descritta per ogni portata, li ha condotto sulle colline milanesi, a San Colombano al Lambro nella cantina Nettare dei Santi. In tavola la Valtellina con una spuma di Casera in un cannolo di pasta wanton ripieno di brunoise di verdure a contrasto con lo yozucosho. E la bergamasca, con una versione più delicata di Casoncello servito su una zuppa di dashi tiepida con alga wakame, particolarmente apprezzati dagli Accademici. Carrè di agnello cotto a bassa temperatura, affiancato da un morbido di zucca, terrina di patate sfogliate e salsa alla pechinese servito con Pinot nero. Torta paesana, dolce tipico brianzolo, rivisitata e scomposta in una forma di bavarese con evidenza degli ingredienti madre, magistralmente decorata (foto 4). Cotture impeccabili e attenzione al dettaglio della forma estetica.

Delegazione Mugello - riunione conviviale

19 May 2022,

La Delegazione si è ritrovata al ristorante "La Fornace de’ Medici" a Vaglia (FI), un’antica fornace fatta costruire da Francesco I dei Medici, situata in un'incantevole valle proprio alle porte del Mugello. La serata si è svolta alla presenza del Segretario Generale Roberto Ariani (in foto 1 durante il suo intervento) che ha appuntato il distintivo ai due nuovi Accademici Simone Bettini (foto 2 in alto) e Luca Capecchi (foto 2 in basso), calorosamente accolti dai numerosi Accademici presenti. Il menu, proposto dal patron Guido Ciatti insieme al figlio Lorenzo e allo chef Vittorio Celentano, è stato molto apprezzato. I piatti, accuratamente preparati con i prodotti biologici provenienti dall’agriturismo all'interno del quale si trova il ristorante - le verdure dell’orto, i grani antichi per il pane e la pasta fatti in casa, i formaggi e le carni bianche - hanno suggerito il tema della riunione conviviale “Incontro al tema dell’anno” (foto 4. Il menu, il pane e alcuni dei piatti serviti). La serata, che si è svolta in un’atmosfera di festa e sentita amicizia, si è conclusa con la consegna del piatto dell’Accademia al patron, e del guidoncino allo chef (foto 3 da sinistra Guido Ciatti, lo chef Celentano, il Segretario Generale Roberto Ariani e la Delegata Monica Sforzini).

Delegazione Budapest - riunione conviviale

18 May 2022,

Riunione conviviale della Delegazione di Budapest al ristorante Terzo Cerchio operante da più di vent’anni con un management di provata esperienza nell’ambito della ristorazione a Budapest. Ubicato in zona centrale, ha un target a vocazione turistica con clientela locale consolidata. Il menu, concordato tra il ristorante ed il Vice Delegato Alessandro Balli in qualità di Simposiarca, è stato scelto con cura negli ingredienti nel solco della pura tradizione fiorentina. Lo sforzo fatto dagli chef è stato sicuramente apprezzabile anche se con margini di miglioramento. L’Accademico Omar Balducci ha intrattenuto i presenti sul tema “Le nuove frontiere della golosità”. Di qualità i vini serviti con particolare menzione per il Chianti Classico.

Delegazione Londra - evento conviviale

16 May 2022,

Il tradizionale e attesissimo Summer Party della Delegazione di Londra si è tenuto presso il ristorante Fiume, ospiti del Celebrity Chef Patron Francesco Mazzei. La serata si è svolta nella meravigliosa scenografia data dal Tamigi all’ombra dell’iconica centrale di Battersea ed è cominciata con un lungo aperitivo in terrazza con cicchetti vari e saporiti e assaggi di pinse romane. Era presente all’evento Chiara Soldati (proprietaria e CEO dell’azienda piemontese vinicola La Scolca), insignita pochi giorni fa della onorificenza di Cavaliere del Lavoro dal Presidente Mattarella. La serata ha visto la partecipazione delle autorità istituzionali più rappresentative, l’Ambasciatore S.E. Raffaele Trombetta, il Console Generale dott. Marco Villani; erano inoltre presenti il Presidente della Camera di Commercio cav. avv. Alessandro Belluzzo e il Direttore dell’Ufficio ICE/ITA dott. Giovanni Sacchi. L’Ambasciatore, nel suo saluto iniziale, ha ricordato l’impegno dell’Accademia nella promozione dei valori della cucina italiana nel mondo, sottolineando la collaborazione con le Istituzioni che formano il “sistema Italia”; il Delegato Fazzari ha illustrato in dettaglio le attività accademiche nel mondo e la collaborazione con il MAECI. La partecipazione è stata di oltre cento persone ed è stata facilitata dal tempo eccezionalmente mite. Tanto ha reso ancora più piacevole e di successo il lungo aperitivo, organizzato dal Delegato per salutare personalmente autorità e ospiti. Il Delegato ha ringraziato la brigata di cucina e l’impeccabile servizio, invitando i presenti ad applaudire i Simposiarchi Sidney Ross e Rocco Franco, ricordando in particolare il grande lavoro di Sidney Ross quale Vice Delegata.

Delegazione Siracusa - riunione conviviale

16 May 2022,

La Delegazione di Siracusa ha visitato il Ristorante “Mammaiabica” dove gli Accademici hanno condiviso il convivio ad un unico tavolo (foto 1). Simposiarca il Delegato Tamburini (foto 2) che, dopo il brindisi di benvenuto, ha poi relazionato sul tema molto apprezzato “Viaggiare cucinando e gustando anche con i cibi che ci rendono felici”. È stata poi servita in tavola la cena, una sequenza di pietanze gustose e gradevoli realizzate dallo staff di cucina del maestro Gianni Cavallaro utilizzando le materie prime del territorio. Il menu (foto 4): arancinetta con nero di seppia e ricotta di buccheri su patata novella di Siracusa; frittura di alici con cipolla rossa caramellata; lolli con ragù bianco di cernia; cavati con farina di carrube con zucchine, menta, buccia di limone e bottarga; trancio di ombrina  con zafferano e limone con contorno di patate; scurzunera; bignè con crema di nocciola dei Nebrodi. In buon abbinamento i vini della cantina Colosi delle Isole Eolie-Me: “Salina” Igt bianco e rosso; e Malvasia delle Lipari DOC “Najh”, proposti in tavola dalla maestra di sala Laura Foti. Gli Accademici hanno potuto assistere alla preparazione delle pietanze, data la cucina completamente a vista. Infine la consegna del guidoncino e della vetrofania dell’Accademia allo staff di cucina e di sala (foto 3) con un lungo applauso di gradimento degli Accademici.

Delegazione Cesena - incontro culturale e riunione conviviale

14 May 2022,

La Delegazione, in collaborazione con il Comune di Sarsina, ha organizzato un incontro dedicato alla figura di Vittorio Tonelli, appassionato ricercatore e studioso della storia e cultura di Romagna, e alla Civiltà della tavola contadina, tema celebrato quest’anno dalla nostra Accademia. Alle brillanti presentazioni dei relatori sono seguite numerose testimonianze e interventi del pubblico presente, tra cui una folta rappresentanza degli studenti delle scuole secondarie, che hanno messo in evidenza l’intenso e intimo rapporto che Vittorio Tonelli ha avuto, e continua ad avere, con la comunità sarsinate. “Un fondamentale patrimonio di conoscenza degli usi e costumi della cucina contadina da preservare e trasmettere ai più giovani”, come ha sottolineato il Delegato nelle considerazioni conclusive. L’evento è proseguito presso il ristorante “Fagiolo d’oro” di Turrito di Sarsina che, per la speciale occasione, ha proposto un menu ispirato alla tavola contadina del territorio, degna conclusione di un evento molto partecipato e apprezzato. Foto 1. Locandina dell’evento e il Delegato Claudio Cavani. Foto 2. Il Sindaco Enrico Cangini e il Coordinatore territoriale Romagna Fabio Giavolucci. Foto 3. I relatori Piergiorgio Pellicioni e Liliana Babbi Cappelletti. Foto 4. La sala conferenze con i partecipanti.

Delegazione Imola - riunione conviviale

13 May 2022,

L'arrivo del caldo estivo ha favorito la  prima conviviale all'aperto negli ampi spazi verdi dell'Osteria Gastone, ai confini tra Imola e Toscanella. Anche l'affluenza degli Accademici ne ha beneficiato favorendo la conversazione e la convivialità. La  proposta del menu, pensata dal Simposiarca Tiziano Pirazzoli affiancato da Franco Tampieri, ha soddisfatto i presenti sia per la rinoscibilità dei piatti sia per l'anima romagnola che li contraddistingueva, a partire dal taglierino di salumi con squacquerone e polenta fritta e dal fegato di maiale in rete. Una serata quindi pienamente riuscita grazie anche all'ottima accoglienza offerta dal giovane gestore ventottenne Giacomo, nipote del fondatore Gastone. Foto 1. Panoramica delle tavolate degli Accademici. Foto 2. La consegna del guidoncino. Da sinistra il Delegato Antonio Gaddoni, l'oste Giacomo Piatesi, il Simposiarca Tiziano Pirazzoli con Franco Tampieri. Foto 3. Il piatto della carne con il fegato in rete e il filetto di bovino alla brace.

Delegazione Pescara - riunione conviviale

13 May 2022,

Riunione conviviale dedicata all’aceto balsamico presso l’Osteria La Corte di Spoltore per gli Accademici di Pescara. Condimento agrodolce dalle caratteristiche uniche, straordinario prodotto identitario del territorio di Reggio Emilia e di Modena, nell’immaginario collettivo è spesso associato alla decorazione del piatto, ma in realtà è prodotto di alto valore per una gastronomia raffinata, tutto italiano e rigorosamente disciplinato a livello europeo per garantire ai consumatori di potersi orientare nella scelta di aceti della massima qualità. A livello normativo, si distinguono tre tipologie di Balsamico: di Modena IGP, Tradizionale di Modena DOP e Tradizionale di Reggio Emilia DOP. Le differenze qualitative dipendono essenzialmente da varietà e provenienza dell’uva utilizzata per il mosto, tempi di invecchiamento ed eventuale addizione di aceto di vino classico e/o addensanti come il caramello. Ospiti e relatrici nella conviviale accademica sono state le imprenditrici reggiane Cristina e Silvia Crotti (l’una in presenza, l’altra in collegamento da remoto), fondatrici del Borgo del Balsamico di Albinea. La riunione, alla quale hanno preso parte numerosi Accademici, postulanti e ospiti, è stata particolarmente apprezzata per la peculiarità del tema proposto dal delegato Giuseppe Fioritoni, nonché per la prelibatezza dei piatti (tutti impreziositi da Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia DOP), scelti dal Simposiarca Remo Bellucci e preparati in maniera impeccabile dalla brigata di cucina guidata da Maurizio Della Valle. Foto 1. Cristina Crotti e il Delegato Giuseppe Fioritoni. 2. La sala della conviviale. Foto 3 e 4. Il menu e il maialino nero d’Abruzzo.

Delegazione Chieti - riunione conviviale

10 May 2022,

Alla ricerca di stagionalità e tradizione - i due poli della riunione conviviale primaverile della Delegazione teatina - il postulante Ariberto Di Felice regala agli Accademici una serata in uno dei locali storici della zona pedemontana, "La grotta dei Raselli" a Guardiagrele, che ha interpretato al meglio le tante ricchezze di questo periodo nell'orto e nelle dispense. Preceduta da una dotta dissertazione del Consultore Gerardo Di Cola, infaticabile creatore dei menu della Delegazione, proprio sull'arte di scrivere la "lista cenatoria" (come si chiamava in epoca fascista), la riunione conviviale curata dallo chef Franco Spadaccini ha esaltato i tanti ingredienti di stagione inseriti nei piatti, riuscendo ad ottenere un ensemble equilibrato e squisito. Foto 1. Il relatore Gerardo Di Cola. Foto 2. Il Simposiarca Ariberto Di Felice. Foto 3. La brigata di cucina. Foto 4. Uno dei piatti serviti.

Delegazione Sciacca - evento conviviale

8 May 2022,

La Delegazione di Sciacca ha organizzato presso l’attività commerciale ‘’Dalla mugnaia’’, l’evento ‘’Grani antichi: nuova moda alimentare?’’. Dopo un sentito saluto ai numerosi Accademici intervenuti e una breve introduzione da parte del Delegato Santo Spagnolo, il Simposiarca Matteo Pillitteri ha evidenziato la storia e le proprietà nutrizionali dei grani antichi, vantando ottimi motivi per consumare alimenti ottenuti da macinazioni a pietra naturale e con l’utilizzo del lievito madre che li rende più facili da digerire e li conserva più a lungo. A seguire, gli interventi di due esperti del settore che hanno parlato delle diverse tipologie di ‘’cultivar’’, dell’importanza della loro certificazione e della lavorazione degli sfarinati di grani antichi. A conclusione della giornata, Accademici e ospiti hanno potuto degustare delle bruschette di pane di farina russello ‘’cunzati’’ da diversi tipi di paté, da alici e pomodorini secchi, busiate di semola di perciasacchi, torta di ricotta con panettone di russello e biscotti di grani antichi. Alla fine dell’evento il Delegato, a nome di tutta la Delegazione, ha donato una targa di ringraziamento al Simposiarca Matteo Pillitteri per l’impegno profuso nell’organizzazione dell’evento.

Delegazione Rovereto e Garda Trentino - convegno

7 May 2022,

Notevole successo per il convegno promosso e organizzato a Riva del Garda (TN) dalla Delegazione di Rovereto e del Garda Trentino per festeggiare il quinto anniversario di fondazione della Delegazione. I temi trattati durante il convegno, moderato dalla Direttrice della rivista “La Cucina Italiana” Maddalena Fossati, hanno attraversato la cucina nazionale dal punto di vista dell’arte, della tradizione, della sostenibilità e della biodiversità culturale, grazie agli importanti contributi di chef ed esperti del settore gastronomico. Numerosa ed importante la partecipazione degli insegnanti e degli studenti del corso di alta formazione degli Istituti alberghieri della Provincia di Trento, nonché di Soave (VR). È seguita la riunione conviviale presso il ristorante dell’Hotel Du Lac et Du Parc; i relatori hanno anche preso parte agli eventi collaterali organizzati per l’occasione, con particolare apprezzamento per la crociera sul Lago di Garda, svoltasi domenica 8 maggio. Foto 1. il Segretario Generale Roberto Ariani; la sala del convegno con i partecipanti. Foto 2. Il Relatore Alfio Ghezzi con la Moderatrice Maddalena Fossati; il relatore Massimo Montanari con M. Fossati. Foto 3. Il Segretario Generale con il Delegato Germano Berteotti; il Sindaco di Riva del Garda, Cristina Santi, con il Delegato Berteotti. Foto 4. Relatori Andrea Irsara, Morello Pecchioli, Leila Salimbeni, Massimo Montanari, la moderatrice Maddalena Fossati e il SG Roberto Ariani.

Delegazione Biella - riunione conviviale

29 April 2022,

Il gestore del ristorante Il Faggio di Pollone, Gigi Zanone con il suo chef  Rafik El Frougi hanno  accolto con entusiasmo la proposta di eseguire una cena a base di tè seguendo i consigli e le idee i Francesca Guabello, Tea Sommelier di Biella. La cena è stata tutta incentrata su questa bevanda ed i suoi possibili abbinamenti con il cibo. I piatti creati hanno rispettato la stagionalità e il territorio esaltando l'aroma dei tè utilizzati. Durante la serata è stato festeggiato l'Accademico Gian Carlo Fileppo per i 35 anni di appartenenza all'Accademia. Foto 1. Francesca Guabello mentre illustra i tè. Foto 2. La Delegata Marialuisa Bertotto con Accademico Gian Carlo Fileppo. Foto 3. La Delegata, Francesca Guabello, lo chef Rafik El Frougi, il titolare del ristorante Gigi Zanone. Foto 4. Ovetto morbido con tè Matcha e asparagi bianchi; riso Carnaroli di Baraggia biellese con tè Gyokuro, seppie e sesamo tostato; cremoso e freddo di tè al gelsomino.

Delegazione Mugello - riunione conviviale

28 April 2022,

La Delegazione si è ritrovata presso i nuovi locali della Trattoria Da Alberto, in località Montecarelli a Barberino di Mugello (FI) per la riunione conviviale dedicata ai sapori tradizionali del territorio (foto 1: alcuni momenti della serata). Il menu proposto dal cuoco Alberto Gianassi comprendeva alcuni dei piatti più rappresentativi della cucina di questa trattoria, inserita in guida tra le Buone Tavole della tradizione (foto 4: il menu e alcuni piatti). Al loro arrivo i numerosi Accademici, coniugi e ospiti hanno potuto assistere alla preparazione della pasta fresca ripiena (foto 2: la signora Graziella, mamma di Alberto, mentre prepara i ravioli all’Ubaldino, con ripieno di patate e formaggio Gran Mugello Ubaldino).  Premuroso e attento il servizio guidato da Stefania Lapucci, in una serata molto piacevole che ha riscosso un alto gradimento e si è conclusa con la consegna del volume “Storia della cucina italiana a fumetti” (foto 3: da sinistra la Delegata Monica Sforzini, Stefania Lapucci responsabile di sala e Alberto Gianassi).

Delegazione New York - riunione conviviale

28 April 2022,

La riunione conviviale per celebrare l’arrivo della primavera è stata organizzata dalle Simposiarche Maria Palandra e Francesca Verga (in foto 1 con la Delegata Roberta Marini de Plano e il manager del ristorante Gianni Onofri) presso la “Masseria dei vini”, un ristorante dell’Upper West Side conosciuto per la cucina pugliese. Ad aprire la serata, il saluto del direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a New York dott. Fabio Finotti. Un evento con ospiti numerosi (foto 2) in un locale caloroso e con un servizio attento. Molto apprezzato dagli Accademici il menu proposto, soprattutto l’assaggio di antipasti e la pasta di grano antico di Rutigliano con fagioli e frutti di mare, un piatto squisito e molto particolare. In questa occasione la Delegazione ha dato il benvenuto alla nuova Accademica Anissa Nouhi (foto 3 con Delegata) ed è avvenuta la consegna a Cesare Casella (foto 4) del Premio Giovanni Nuvoletti (2021). Durante la cena, un particolare ricordo all’amico e leggendario Tony May, recentemente scomparso, che ha contribuito alla diffusione della cucina italiana negli USA.