You are here

Delegations News

Delegazione Francoforte – consegna Diploma di Buona Cucina e Premio Massimo Alberini

29 July 2023, Offenbach; Francoforte sul Meno

Settimana di fine luglio intensa per la Delegazione che ha consegnato il premio “Massimo Alberini 2023” al caseificio L’Abbate Käsefabrik (foto 1 e 2) per l’eccellente produzione di latticini autentici italiani e il “Diploma di Buona Cucina 2023” al ristorante Tempaccio di Francoforte sul Meno (foto 3). La famiglia L'Abbate produce, ricotta, mozzarelle e scamorze dal 1964 ad Offenbach, una piccola cittadina, sulle rive del fiume Meno. Una produzione fatta da latte biologico di allevamenti regionali. La “fabbrica di latticini” è nella sua seconda generazione sotto la direzione di Vito Giuseppe L'Abbate. Adiacente al laboratorio un piccolo punto vendita gestito dalla moglie Andrea. I clienti apprezzano l’autenticità dei prodotti semplici ma di altissima qualità. Raccontano la storia di una famiglia venuta dal Sud Italia che in Germania ha svolto un lavoro pionieristico con una grande visione. Il ristorante Tempaccio è stato scoperto dalla Delegazione durante il primo lockdown pandemico nel marzo 2020. Secondo lo chef e proprietario, Massimo Sparaco, cucinare significa soprattutto trasmettere emozioni e raccontare storie, aperto alla sana contaminazione delle tradizioni. Tre le parole chiave: sostenibilità, responsabilità e genuinità. Quindi, utilizzazione di prodotti stagionali e di alta qualità, particolare attenzione alla riduzione degli sprechi. Prodotti e piatti, semplici e tradizionali sono presi come base, raffinati e completati da altri pochi e lievi accenti tratti dalla cucina del sud Italia e del nord Europa.

Delegazione Boston - riunione conviviale

25 July 2023, Waltham

La Delegazione di Boston ha omaggiato l'Emilia Romagna con una cena dal titolo "One summer evening in Rimini". Per questa occasione speciale è stato scelto il ristorante Vinotta del New England. Durante la cena, il Delegato Enrico Vietri e la Vice Delegata Cecilia Scimia hanno sorpreso lo chef Dante Bellucci con l'inaspettato "Diploma di Buona Cucina 2023". La cerimonia ha avuto l'onore di essere presenziata dal Console Generale a Boston, Arnaldo Minuti, Accademico onorario (foto 1. Il Console Generale Arnaldo Minuti consegna il guidoncino dell’Accademia allo chef Dante. A destra Delegato Enrico Vietri e Vice Delegata Cecilia Scimia a sinistra). Lo chef Dante ha deliziato gli ospiti, tra cui il Console dell'Angola e sua moglie, con un menu a base di pesce. Il banchetto includeva squisiti antipasti di calamaretti con peperoni, cannolicchi gratinati e ostriche del Massachusetts, ravioloni ripieni di pesce e carciofi (foto 2) e un delizioso branzino al forno con verdure (foto 3). Per concludere in dolcezza, una magnifica torta tricolore (foto 4). Oltre ad essere stata una serata culinaria e di celebrazioni, la sezione di Boston, grazie all'impegno della vice Delegata Cecilia Scimia, alla mediazione dell’Accademico Alberto Forchielli e all'interessamento del sindaco di Imola Marco Panieri, si è congratulata con i suoi membri per aver contribuito ad un’azione solidale a favore di alcune famiglie romagnole. 

Delegazione Francoforte sul Meno - riunione conviviale

24 July 2023, Francoforte sul Meno

La tradizionale riunione conviviale estiva la si è voluta dedicare alle happy hour italiane tanto amate in tutto il mondo: aperitivo e apericena! La storia è lunga: dal medico Ippocrate nell’antica Grecia, al mulsum, una bevanda a base di vino e miele di uso comune fra i Romani che, per l’appunto, doveva stimolare l’appetito, sino ad arrivare in Piemonte, a Piazza Castello, nella sabauda Torino, alla fine del XVIII secolo. Il distillatore ed erborista torinese Antonio Benedetto Carpano iniziò a produrre un vino aromatizzato con spezie cui diede il nome di vermouth. Oggi le bevande aperitivo sono molteplici e vengono accompagnate da stuzzichini tipici. Dall’aperitivo all’apericena … il passo è breve! I Piemontesi, però, tendono a sottolineare che l’apericena tanto nuovo non è. In Piemonte infatti era diffuso un pasto freddo, più o meno frugale, che si consumava verso le cinque del pomeriggio ma poteva prolungarsi fino all'ora di cena, spesso, sostituendola: la merenda sinoira, madre di tutti gli apericena del mondo! Ottima la performance culinaria del locale Aperiwine che ha servito un autentico aperitivo italiano rinforzato: gustosi affettati, formaggi, diverse verdure, insalata di polipo, polpette di carne e parmigiana. La Delegazione ringrazia le Accademiche Lan Nguyen-Gatti, per aver segnalato il locale e per l’organizzazione, e Stefania Di Michele, Simposiarca della serata, che ha raccontato storie e aneddoti intorno a questo pasto modaiolo, oggi diventato rito irrinunciabile in tutte le grandi città.

Delegazione Mugello - riunione conviviale

20 July 2023, Scarperia e San Piero

  • Intervento del Segretario Generale e ringraziamenti a Cristian Borchi
  •  Intervento di Vieri Chini
  • Interno del menu con la Minuta e la pagina del Messaggero del Mugello
  • aperitivo e riunione conviviale

Gli Accademici si sono riuniti, alla presenza del Segretario Generale Roberto Ariani, nella bellissima cornice del Golf Poggio dei Medici a Scarperia e San Piero (FI) per la riunione conviviale dedicata a “La tavola nel periodo Liberty”. Dopo un aperitivo di benvenuto lungo il viale di cipressi prospiciente i campi da golf, gli Accademici, insieme a numerosi ospiti, hanno potuto ammirare, riuniti nella sala conferenze della club house, la splendida produzione in ceramica di vasellame per la tavola della fine dell’800 e inizi del ‘900, opera delle Fornaci San Lorenzo, la locale manifattura della famiglia Chini.  Ad illustrare i particolari e la raffinata eleganza di fruttiere, versatoi, servizi da tè e caffè ed altri oggetti destinati ad un uso pratico e oggi pezzi da museo, Vieri Chini, esponente della nota famiglia di artisti, cui appartenne il famoso Galileo. Per l’occasione è stata riproposta una minuta del 1910 relativa ad un banchetto, storicamente documentato, tenutosi al ristorante dell’allora Hotel La Pergola a Borgo San Lorenzo. Un tuffo nel passato che lo chef Cristian Borchi ha saputo interpretare con maestria attraverso la preparazione di piatti dal sapore di una volta, tra cui un indimenticabile consommé alla romana. Presenti per le amministrazioni locali l’Assessore all'ambiente del Comune di Scarperia e San Piero Elena Serotti e la Vicesindaca di Borgo San Lorenzo Cristina Becchi.

Delegazione Udine - riunione conviviale e consegna attestato di appartenenza

20 July 2023, Lavariano

  • La consegna del diploma di appartenenza
  • enzo Mattioni brinda con Furio dei Rossi, socio con 48 anni di appartenenza.
  • Renzo Mattioni con il delegato di Udine

Durante una simpatica serata presso il ristorante AB Osteria Contemporanea, è stato consegnato a Renzo Mattioni, già Delegato di Udine e già Coordinatore territoriale del Friuli Venezia Giulia e attuale membro della Consulta Accademica, l’attestato dei 35 anni di appartenenza accademica accompagnato dal distintivo d’oro appositamente creato per onorare i soci più fedeli e attivi della nostra Istituzione Culturale. Assieme all’attuale Delegato di Udine e C.T. del Friuli Venezia Giulia, Massimo Percotto, che gli ha conferito il premio, erano presenti, oltre a numerosi Accademici di Udine e Trieste, il Consultore Accademico Stefano Zanolin e il componente del Centro Studi "Franco Marenghi", nonché Delegato Onorario di Gorizia, Roberto Zottar, legati a Renzo da profonda amicizia e gratitudine. È stato ricordato ai presenti come l’attività di Renzo Mattioni, nei numerosi incarichi svolti in ambito accademico, sia stata sempre improntata alla massima incisività e alla capacità di creare forti legami con le istituzioni pubbliche e private, le scuole, le università e con le altre istituzioni culturali che operano in Regione, allo scopo di far conoscere e apprezzare anche all’esterno le peculiarità dell’Accademia e l’attività culturale svolta.

Delegazione Riccione-Cattolica - riunione conviviale e consegna Premio Alberini

19 July 2023, Cattolica

  • Vice Delegato e nuova Accademica Cristina Gianfranceschi
  • Delegato e Alessandro Ercoles
  • Tartare di orata, centrifuga di mela, fiori di zucca, calendula

La Delegazione di Riccione-Cattolica si è ritrovata per la riunione conviviale di luglio presso il Ristorante Birroteca 88 a Cattolica. In questa occasione si è ufficializzato l’ingresso della nuova Accademica Cristina Gianfranceschi (foto 1) ed è avvenuta la consegna del Premio Alberini 2023 (foto 2) alla “Pasticceria Canasta” di Cattolica. La pasticceria è gestita dal 1948 dalla famiglia Ercoles e venne avviata dal nonno Enrico per poi passare la gestione ai figli Marco e Luigi e ora sta muovendo i suoi primi passi il nipote Alessandro (figlio di Marco). Il premio Alberini è stato conferito per la produzione assolutamente artigianale mediante lavorazione costante di prodotti di primissima qualità secondo ricette della tradizione locale e famigliare. Ha ritirato il premio il giovane Alessandro. Luogo del convivio, la Birroteca 88, osteria-ristorante ad assoluta conduzione famigliare, dove semplicità, gentilezza e armonia si fondono per soddisfare la clientela. La cena si è aperta con la degustazione di una ricercata birra artigianale con spicchi di pizza gourmet. I piatti più graditi: tartare di orata con centrifuga di mela (foto 3) e il bis di primi composto da risotto vongole e calamari e i bottoni con ripieno di melanzane e patate con crudo di gamberi rosa e burrata (foto 4).

Delegazione Cortina d'Ampezzo - riunione conviviale

13 July 2023, Colle Santa Lucia

  • Gli Accademici sui prati di Passo Giau dopo una breve lezione di Luigi Dariz sulle erbe e i fiori del territorio utilizzati in cucina
  • Accademico Daniele De Meio, Vice Delegato Diego Dipol, Delegata Monica De Mattia,  Accademica Giovanna Boccafogli e la Consultrice Roberta Alverà
  • Delegata Monica De Mattia con il cuoco e titolare Luigi Dariz
  • Spuma di patate all'aglio orsino, finferli, polvere di sedano e fiori del Giau; sorbetto al limone e ginepro, crumble speziato, lamponi e lichene croccante

Si è tenuta presso il Ristorante da Aurelio al Passo Giau una riunione conviviale che resterà memorabile per vari motivi. Prima volta come Delegazione, in questo locale, il meteo, particolarmente freddo e piovoso durante tutta la settimana, ha regalato agli Accademici una serata splendida, che ha permesso di visitare i prati dove crescono le erbe ed i fiori che Luigi Dariz, titolare e cuoco, utilizza per la preparazione dei suoi piatti, illustrandone caratteristiche erboristiche ed alimentari. Le portate gustate nel corso della serata, prima nella terrazza panoramica, poi nell’elegante ed accogliente sala interna, sono state un susseguirsi di sapori, profumi e colori che più di una volta hanno fatto chiudere gli occhi ai commensali per meglio assaporare l’insieme degli ingredienti, insoliti e ben abbinati anche ai vini. I nuovi Accademici Giovanna Boccafogli e Daniele De Meio sono entrati ufficialmente a far parte della Delegazione, in un’atmosfera allegra e armoniosa. Un ringraziamento particolare ai Simposiarchi Diego Dipol e Fabio Alverà e alla brigata di cucina composta da tanti giovani che con curiosità e creatività hanno costruito, sotto la sapiente direzione di Luigi Dariz, un menu unico per una serata indimenticabile.

Delegazione Monaco di Baviera - Quarantennale e convegno

12 July 2023, Monaco di Baviera

La Delegazione di Monaco di Baviera ha celebrato il 12 luglio scorso il 40° anniversario dalla fondazione. L’evento è stato aperto da un dibattito sulla funzione delle Delegazioni estere dell’Accademia, tema arricchito da una relazione sul connubio tra convivialità e musica operistica italiana e accompagnata da un quintetto di fiati. La Delegazione ha colto questa occasione per consegnare, a nome del Presidente Paolo Petroni, le insegne di Accademico Onorario al Console Generale d'Italia a Monaco, Sergio Maffettone. Al dibattito hanno partecipato la delegata di Francoforte, past Delegati di Monaco e oratori di nazionalità tedesca con una profonda conoscenza dell’Italia. Un arricchimento importante del dibattito è stato offerto dai delegati di Londra, Shanghai e Dubai, i quali hanno presentato le loro esperienze in interventi scritti. In una simpatica relazione, il professor Florian Mehltretter ha descritto come il connubio tra convivialità e musica operistica si possa riassumere in cinque funzioni dell'opera lirica in cui compare il cibo: ad iniziare dalla funzione “sociale” o conviviale, per terminare con la funzione dietetica, in cui il cibo e l’opera si fondono. In questo spirito si è svolta la riunione conviviale che ha concluso l’evento, per la quale il Simposiarca Elfi Schmid ha preparato un menù costituito da portate ispirate a famosi compositori italiani di opera lirica.

Coordinamento Territoriale Calabria - convegno

11 July 2023, Vibo Valentia

  • Intervento Presidente Petroni
  • presidente Petroni, Delegati, Sacco, Sindaca, Rettore
  • Presidente consegna riconoscimento allo chef Agostino Bilotta

"La Cucina italiana patrimonio immateriale dell'Umanità" è stato il tema affrontato nel corso dell’evento organizzato dalle Delegazioni calabresi nella ridente località di Vibo Valentia Marina. Ad impreziosire la circostanza, la presenza del Presidente Paolo Petroni che, nel concludere i lavori, ha avuto modo di evidenziare la ricorrenza dei settant’anni di fondazione dell’Accademia. Il Presidente Petroni, nel suo intervento, ha anche reso noto il testo del "Manifesto" appositamente redatto per l'anniversario della fondazione in cui sono elencati i "10 aspetti basilari per la tutela e lo sviluppo della cucina italiana nel nostro Paese e nel mondo". Dopo i saluti della sindaca di Vibo Valentia Maria Limardo e del Delegato di Vibo Giuseppe Adilardi, il Coordinatore Territoriale e Delegato di Cosenza Rosario Branda, nell'introdurre i lavori dell'incontro, ha sottolineato "il valore culturale e storico della cucina italiana anche e soprattutto nella sua accezione di sommatoria delle cucine regionali fortemente legate ai territori, ai relativi prodotti e alla stagionalità". A seguire, hanno svolto brevi interventi gli altri Delegati presenti. Due le relazioni di approfondimento, quella del Rettore dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, Giuseppe Zimbalatti, e del Direttore del Centro studi Territoriale Calabria, Ottavio Cavalcanti. Paolo Petroni ha anche reso noto che Poste italiane, in coincidenza con il settantesimo anniversario dell'Accademia, emetterà un francobollo celebrativo, con un annullo speciale dedicato all'occasione.

Delegazione Lugo di Romagna - consegna Diploma di Buona Cucina

11 July 2023, Bagnara di Romagna

La Consulta della Delegazione di Lugo di Romagna si è ritrovata al ristorante “La Locanda” di Bagnara di Romagna per la consegna del Diploma di Buona Cucina. Questo locale di qualità ha subito danni ingenti alle cucine nell’alluvione del maggio di questo anno che ha colpito gran parte della Romagna. Considerata quindi la situazione degli allagamenti che ha colpito questo territorio e che ha riguardato molte attività della ristorazione, la Consulta ha deciso che nell’anno accademico 2023-2024 procederà alla stesura di un calendario di incontri conviviali presso gli esercizi che hanno sofferto ammaloramenti e chiusure temporanee al fine di dare il proprio contributo di solidarietà e sostegno al territorio. Nella foto, il Delegato Fabio Monducci, la Vice Delegata Loredana Landi, i Consultori Antonio Mattace Raso, Giorgio Grandi, Antonella Spada, Guido Rosi Bernardini e il Delegato Onorario Pierangelo Raffini con il titolare della Locanda Mirko Rocca.

Delegazione Messina - riunione conviviale e consegna Diploma di Buona Cucina

11 July 2023, Milazzo

Il Diploma di Buona Cucina 2023 conferito a Maurizio Di Bella, Chef Patron del ristorante Maurizio a Milazzo, è stato consegnato nel corso di una riunione conviviale dedicata, con la partecipazione del Coordinatore della Sicilia Orientale Vittorio Sartorio e introdotta dal Delegato, Simposiarca per l’occasione (Foto 1). Vastissima la partecipazione di Accademici che hanno gremito l’accogliente terrazza riservata alla Delegazione, onorata dall’intervento di Vittorio Sartorio accompagnato dalla gentile consorte (Foto 2). Il menu, rispettoso della stagionalità e della disponibilità del pescato, è stato arricchito da sapori inusuali ed elegantemente presentato evidenziando il 70° anniversario dell’Accademia (Foto 3). La Consulta di Delegazione presente all’evento ha voluto consegnare collegialmente a Maurizio l’ambito e meritato riconoscimento (foto 4).

Delegazione Trieste - riunione conviviale

11 July 2023, Sgonico

Una simpatica visita al Museo della Pesca di Santa Croce ha preceduto il convivio d’estate, sul Carso triestino, presso l’agriturismo Ostrouska, allietato dal buon cibo e da una leggera brezza che ha reso ancor più godibile la serata. Guido Assereto Simposiarca, Sharon in cucina, un giovane staff di professionisti ai tavoli e prodotti a Km 0 sono stati i protagonisti della serata. Interessanti gli gnocchi alla barbabietola con salsiccia, la tartara di Angus e la lonza di maiale con mela caramellata e pancetta. Vini autoctoni di propria produzione. A fine serata, accompagnato da un caloroso applauso, Gianluca Puppin ha ricevuto le insegne di neo Accademico della Delegazione di Trieste.

Delegazione Ascoli Piceno - riunione conviviale

8 July 2023, Montemonaco

Straordinaria riunione conviviale della Delegazione di Ascoli Piceno condotta con la collaborazione della Simposiarca Dina Bruni presso il Ristorante “Il Tiglio” di Montemonaco (AP) dello chef Enrico Mazzaroni. Le pietanze sono state tutte illustrate con una encomiabile modestia e sono state tutte incondizionatamente apprezzate dalla generalità degli astanti. I piatti hanno riscosso tutti un alto gradimento ma in particolare vanno segnalati: il “carciofo ripieno alla mugnaia” (l’ortaggio è oggi ancora in fiore in montagna), i “tortellini con ragù d’anatra”; superba, poi, la “faraona arrosto”. L’Accademico Leonardo Seghetti, membro del Centro Studi F. Marenghi, ospite principale dell’incontro conviviale oltre al Delegato di Jesi Pietro Aresta, ha intrattenuto piacevolmente i commensali, disquisendo tra l’altro sull’indovinato abbinamento dei vini. Dunque esperienza assolutamente positiva che ha lasciato soddisfatti tutti. Foto 1. Lo chef E. Mazzaroni illustra le pietanze. Foto 2. La Simposiarca D. Bruni con lo chef. Foto 3. Accademici,ospiti e sala. Foto 4. Consegna del guidoncino e del piatto silver da parte del Delegato Vittorio Ricci.

Delegazione Monferrato - riunione conviviale

6 July 2023, Casalborgone

Si è tenuta al castello di Casalborgone, patria del pisello (PAT), la riunione conviviale d’estate della Delegazione del Monferrato. La cornice dello splendido maniero duecentesco ha accompagnato un interessante buffet nel parco, all’ombra dei secolari cedri del Libano. A seguire, nelle sale del castello è stato servito un risotto alle animelle, caprino e fondo bruno; in conclusione è stata servita un’ottima bavarese alle nocciole e lamponi. Calorosa la partecipazione degli Accademici di Novara con il Delegato e Coordinatore Territoriale Piemonte est Piero Spaini.

Delegazione Campobasso - riunione conviviale

30 June 2023, Campobasso

Riunione conviviale “musicale” presso il Coriolis di Campobasso dove, in un’atmosfera di amicizia e allegria, gli Accademici hanno assistito ad una raffinata esibizione canora durante la cena con un menu leggero e intrigante studiato per l’occasione dalla Simposiarca Serena Albanese. Il Delegato di Campobasso, Ernesto Di Pietro. all’inizio della riunione molto partecipata, ha introdotto il tema della serata: come la musica può modificare il modo di percepire il cibo? L’associazione emozionale di una melodia, di una canzone, di un ricordo può influenzare la percezione relativa a ciò che stiamo mangiando? Ha così invitato i presenti a scoprire, in una vera e propria cena esperienziale, se gustare un piatto, doverosamente abbinato ad un buon vino, e ascoltando della buona musica, può evocare giuste corrispondenze e stimolare curiosità. Coinvolgente l’esibizione dei cantanti che fatto sì che si avvertisse forte lo spirito di appartenenza e che ha trovato degna conclusione con il solenne Inno di Mameli al taglio della torta dedicata all’evento. In questa speciale occasione, il Delegato ha voluto enfatizzare una delle tante iniziative messe in campo, a livello centrale, per rendere nota e importante la ricorrenza dei 70 anni di fondazione dell’Accademia annunciando che il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha emesso un francobollo commemorativo dell’Accademia che, a partire da 29 luglio, sarà in vendita in tutta Italia.

Delegazione Rovigo-Adria-Chioggia – riunione conviviale

30 June 2023, San Martino di Venezze

Il convivio d’estate è stato organizzato dal Simposiarca Giancarlo Stellin presso la trattoria "Alla Busa", un bel ristorante di campagna a gestione familiare noto per la sua cucina marinara di stampo tradizionale a cui si aggiunge una certa vena creativa. Il menù, composto dai piatti tipici del locale con alcuni grossi pesci reperiti sul mercato in evidenza, ha riscosso un ottimo apprezzamento e proprio questi pesci ben preparati al forno con le verdure di stagione sono stati tra i piatti più graditi, soprattutto la ricciola. Il piatto di gran lunga giudicato il migliore è stato però l’eccezionale millefoglie con la crema e le fragole, vero piatto forte del locale, che ha preceduto, come gradimento, i suddetti pesci e l’ottima frittura servita ben calda come aperitivo. Alla piacevolezza della serata hanno ben contribuito anche la qualità dei vini, del servizio e dell’accoglienza per cui alla fine il Delegato Giorgio Golfetti ha consegnato tra gli applausi dei presenti un libro dell’Accademia ai bravi gestori Enrico Blaresin e Sabina Polonio che con il fratello Massimo si occupa della cucina, evidenziando il continuo miglioramento del livello raggiunto nel corso degli anni dal ristorante.   

Delegazione Cesena – riunione conviviale

28 June 2023, Bagno di Romagna

  • Panoramica convivio
  • Menu
  • Portate
  • Consegna del guidoncino della delegazione allo chef

La Delegazione è tornata a far visita al Ristorante Paolo Teverini, un appuntamento sempre ricco di aspettative. Dopo un gradevole aperitivo “finger food” servito nella suggestiva cantina, la conviviale è proseguita nella sala del ristorante dove è stato proposto un accattivante menu di mare curato per l’occasione dal Simposiarca Mario Manuzzi. La sequenza delle portate: trancio di salmone affumicato, crema di piselli e perle di Whiskey Islay; risotto Carnaroli ai gamberi e stridoli, cotto in acqua di pomodoro; il Mare Adriatico: triglie, capesante, riccioli e sgombro in brodo bouillabaisse. E per finire, come dessert, Pop It: banana, fragola, limone, frutto della passione, mirtilli su crumble di vaniglia. I piatti, tutti ben presentati ed equilibrati nei sapori, hanno riscosso il convinto apprezzamento dei commensali. Ottima la scelta dei vini selezionati dall’ampia disponibilità offerta dalla prestigiosa cantina. La serata si è conclusa con un piacevole dibattito sul menu con lo chef Paolo Teverini, sempre generoso nei dettagli della sua cucina, e gli auguri di buona estate.

Legazione Osaka e Kansai - riunione conviviale

28 June 2023, Osaka

"La Pignata" è uno dei pochi ristoranti italiani dichiaratamente regionali presenti ad Osaka e la Legazione di Osaka e del Kansai l'ha scelto per la Conviviale di giugno sul tema “la cucina pugliese che stupisce, incanta, resta nel cuore”. I 18 partecipanti (massima capienza del secondo piano del ristorante) hanno potuto apprezzare alcuni classici della cucina pugliese guidati dal Simposiarca (e Legato) Francesco Santi Formiconi. Trattandosi di piatti degustati per la prima volta da molti dei convitati, la sorpresa e l’eccitazione per l’effluvio di sapori nuovi e genuini per la robustezza delle porzioni hanno conquistato tutti e la serata si è protratta ben oltre l’orario di chiusura del locale. È stata anche l’occasione per salutare l’Accademica Viviana di Blasi che si trasferisce dal Giappone in Germania.

Coordinamento Territoriale Friuli Venezia Giulia – riunione conviviale

23 June 2023, Barcola

Nello stupendo scenario di Barcola, frazione di Trieste, si è svolta la cena conviviale che vede tradizionalmente riunite le cinque Delegazioni del Friuli Venezia Giulia in occasione del solstizio d’estate. Per la riunione è stata richiesta dal Delegato di Trieste, Paolo Penso, l’ospitalità presso il Ristorante “Otto Senza” situato all’interno del Circolo Canottieri Saturnia. Accomodati ai tavoli imbanditi su una grande terrazza affacciata sul mare, gli Accademici ed i loro ospiti hanno potuto gustare le saporite pietanze di pescato preparate dal “fritolìn” e dai suoi collaboratori. In un clima conviviale e festoso, il Delegato di Trieste ed il CT del Friuli Venezia Giulia hanno ricordato l’importanza di questa ormai consolidata tradizione che permette di implementare e consolidare l’amicizia di tutti gli Accademici della Regione. All’evento ha partecipato anche il CT del Veneto e Delegato di Mestre Franco Zorzet. Il menu, molto ricco, prevedeva un aperitivo con melanzane e zucchine impanate e fritte accompagnate dagli immancabili “sardoni barcolani”. A seguire, grancevola, baccalà mantecato, alici marinate e “in saôr”, per poi continuare con un risotto di frutti di mare e delle farfalle con gamberi e zucchine. Quindi un graditissimo “branzìn” al cartoccio accompagnato dal radicchio del Carso con i fagioli, per concludere con l’immancabile crema carsolina, un millefoglie di antica tradizione, e con un sorbetto al vino Terrano passito.

Delegazione Alessandria – riunione conviviale

23 June 2023, Spinetta Marengo

Un bel dehors circondato dal giardino del ristorante Le Cicale ha fatto da cornice all'ultima conviviale degli Accademici alessandrini (foto 1) prima della consueta pausa estiva. Lo chef Roberto Molinari ha deliziato i presenti con un menù (foto 2) incentrato sul pesce declinato in più modi, cercando di trasmettere, come sottolineato dal Simposiarca della serata, Consultore Carlo Bajardi (foto 3), quelle sensazioni e quei ricordi legati al periodo estivo. Anche in questa occasione non è mancato l'intervento del Vice Delegato Giorgio Borsino incentrato su ulteriori quattro eccellenze alessandrine: le cipolle rosse e dorate di Castellazzo, i sedani di Alluvioni Cambiò e la melanzana violetta del casalese. Ha poi concluso il convivio l’intervento del Delegato Matteo Pastorino che, dopo aver sottolineato l'importanza della ricerca, della conoscenza e della tutela dei prodotti locali alla base della tradizione enogastronomica Italiana, ha esposto il programma delle attività della Delegazione per il secondo semestre e consegnato la vetrofania 2023 dell’Accademia allo chef del locale (foto 4). Particolarmente ricercata la versione grafica del menù curata dal Vice Delegato Adriano Benzi e da Rosalba Dolermo raffigurante un'opera di Pellizza da Volpedo (foto 2).

Delegazione Chieti - cerimonia di consegna Premi

23 June 2023, Chieti

  • I premiati con i loro sindaci, il delegato D'Auria e il VPV D'Alessio
  • Il DCST Adezio, il delegato D'Auria, l'assessore regionale D'Amario, il VPV D'Alessio.jpeg
  • Il pubblico nella sala affrescata da Cascella

Nello scenario della prestigiosa sala consiliare della Provincia di Chieti, affrescata da Cascella, la Delegazione teatina ha consegnato i premi accademici 2023 ad aziende e ristoratori del territorio, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo e alla Cultura, Daniele D’Amario, e dei sindaci dei premiati, Diego Ferrara (Chieti), Giulio Borrelli (Atessa), Massimo Tiberini (Casoli), Domenico Giangiordano (Roccascalegna). La consegna è stata effettuata dal Delegato e CT Abruzzo, Nicola D’Auria, e dal Vice Presidente vicario Mimmo D’Alessio. A moderare gli interventi è stato il DCST Abruzzo Maurizio Adezio. Il “Premio Dino Villani” è stato conferito alla totera casolana del “Bar Colanzi” di Casoli, rappresentato da Guglielmo Colanzi; il “Premio Massimo Alberini” è andato alla storica Panetteria Palmarelli di Chieti, rappresentato da Maria Grazia Palmarelli; la speciale “menzione accademica” è stata riconosciuta a Fernando Zinni, abruzzese doc di Roccascalegna e storico chef; infine è stato concesso il “Diploma di Buona cucina” al ristorante La Castellana di Atessa, rappresentato dal proprietario Nicola Ceroli.  «Avere l’onore di poter conferire quattro premi – ha commentato il Delegato – significa certificare la crescita qualitativa della ristorazione abruzzese, e in particolare quella del territorio teatino, e dei produttori locali che non si sono fatti tentare dalla facilità della quantità per puntare tutto sulla qualità dei prodotti e delle produzioni». 

Delegazione Biella - riunione conviviale

22 June 2023, Campiglia Cervo

Serata informale di inizio estate in un locale storico della Valle Cervo a una decina di chilometri da Biella: il “Ristorante Asmara”, famoso per le trote allevate nel proprio vivaio e cucinate al burro. Il locale è gestito dalla famiglia Maciotta Blanc da cinque generazioni. La cucina proposta dalla chef Elisa Cappa rimane legata al territorio. Il menu del convivio ha esaltato i prodotti tipici di una zona pre-montana: le verdure dell’orto e i formaggi, oltre ad una pasta fatta in casa, il risotto e la già decantata trota al burro (foto 1). Gli Accademici sono stati accolti in una sala gradevolmente addobbata con fiori di campo e rose (foto 2). Anche i piatti erano decorati con fiori con particolare attenzione al gioco cromatico dei colori. I Simposiarchi Giorgio Lozia e Renato Zorio (foto 3 con Delegata Bertotto) hanno intrattenuto gli Accademici con la storia del locale risalente agli anni 80 dell’Ottocento e dell’origine del suo nome legato ai lavoratori edili in cerca di fortuna all’estero. La serata si è conclusa con i ringraziamenti di rito allo staff tutto femminile di cucina e di sala (foto 4).

Delegazione Repubblica di San Marino con Lodi - riunione conviviale

22 June 2023, San Marino

Piacevolissima conviviale congiunta con la Delegazioni di Lodi organizzata dal Delegato della Repubblica di San Marino Andrea Negri presso il ristorante “La Terrazza” di San Marino Città. Un menù scelto appositamente per presentare agli amici di Lodi le ricette del territorio sammarinese con prodotti ed ingredienti locali di qualità. Ad accogliere le Delegazioni, un gustoso aperitivo di benvenuto a base di bignè salati con mousse al formaggio, pinzimonio e focaccine ed un assaggio di un formaggio “barricato” 40/50 giorni con fieni particolari presentato in anteprima assoluta dal Presidente della Centrale del Latte di San Marino, Pino Guidi. Le varie proposte di vino, provenienti dal Consorzio Vini di San Marino, sono state introdotte direttamente dal Direttore Michele Margotti. Antipasto di salumi pregiati dell’Azienda Agricola Zavoli accompagnati da piadine e cassoni. Come primi, passatelli asciutti con goletta croccante, spinaci e fossa e cappellacci verdi ripieni di ricotta fresca di San Marino aromatizzata al limone con pomodorini e basilico. A seguire, un’ottima tagliata di fracosta di manzo di allevamenti sammarinesi accompagnate da erbette di campo e patate agli aromi. Come dessert, gelato alla crema antica variegata al liquore di San Marino “MCM26” e crumble alla mandorla. Una bella serata conclusasi con uno scambio di doni molto apprezzati da entrambe le Delegazioni.

Delegazione Colli Euganei-Basso Padovano - riunione conviviale

21 June 2023, Bagnoli

La Delegazione Colli Euganei - Basso Padovano ha festeggiato il solstizio d'estate nel Dominio di Bagnoli, una proprietà con mille anni di storia, famosa per le statue settecentesche di Antonio Bonazza che abitano il meraviglioso giardino all'italiana. L’Azienda agricola produce vino, soprattutto il friularo autoctono, riso varietà carnaroli, grano, granoturco, soia, bietole ed alleva più di 1.500 bovini di razza pregiata “Charolais” e “Aubrac”. È inoltre impegnata nella produzione di energia da fonti rinnovabili grazie al moderno impianto a biogas. La cena è stata realizzata con i prodotti locali e la serata si è conclusa con il suggestivo spettacolo delle statue parlanti che rievocano commedie goldoniane in dialetto veneziano. Foto 1. La tavola degli Accademici. Foto 2. La Delegata con il sindaco di Bagnoli. Foto 4. Giardino e statue.

Delegazione Rimini con Castel del Rio-Firenzuola – riunione conviviale

21 June 2023, Rimini

Il 21 giugno, per festeggiare l’inizio dell’estate nel giorno più lungo dell’anno, le Delegazioni di Rimini e Castel del Rio-Firenzuola si sono incontrate a Rimini per un convivio in un tipico ristorante sulla spiaggia, “Ricci di mare”. Gli Accademici riminesi hanno accolto gli amici ospiti con entusiasmo cercando di mostrare loro la realtà marina riminese nel pieno della stagione estiva. Il pescato fresco dell’Adriatico è stato preparato secondo le semplici e classiche ricette della tradizione romagnola, senza sorprese e per questo particolarmente gradito. Il clima caldo, la sabbia morbida, la vicinanza del mare e i fuochi d’artificio hanno reso l’atmosfera veramente piacevole, suscitando cordialità e simpatia tra i convenuti. La serata si svolta all’insegna dell’amicizia e del senso di appartenenza all’istituzione accademica con grande soddisfazione della Delegata di Rimini, Luisa Maria Bartolotti, e del Delegato di Castel del Rio-Firenzuola, Dario Vecchione, convinti del valore degli incontri e degli scambi tra Accademici.